post3_3

Scopriamo a tavola la Crusca d’Avena: calorie e valori nutrizionali

Scopriamo a tavola la Crusca d’Avena: calorie e valori nutrizionali

Conosciuta sin dall’epoca romana per le sue proprietà energetiche l’avena, dopo essere stata per lungo tempo rilasciata ai margini della nostra alimentazione, sembra essere ritornata sulle nostre tavole soprattutto in quelle più attente alla salute.

Per abbassare il colesterolo sono sufficienti infatti due porzioni di avena al mattino. Grazie ai beta-glucani, una tipologia di fibra solubile, l’avena è ingrado di assorbire il colesterolo ed espellerlo![1][2]

Il consumo di avena è particolarmente indicato per il fegato, l’intestino, apparato cardiaco e sistema nervoso.[3]

Questo cereale è anche particolarmente indicato per chi ha l’intestino pigro: 1 porzione di crusca corrisponde a  circa 3 g di fibra.

L’avena è anche un rimedio naturale efficace per chi soffre di depressione, nervosismo, insonnia ed esaurimento fisico o mentale [4]: il suo apporto energetico favorisce questi benefici potendo infatti contare in un chicco di  60-70% di amido e altri glucidi (carboidrati); un 14% di proteine e un 7% di lipidi (grassi), all’interno dei quali si trova una significativa percentuale di lecitina.

Non mancano nemmeno vitamine del gruppo B, acido pantotenico, enzimi, minerali (calcio e fosforo) e un alcaloide, l’avenina, che produce un effetto tonificante, energetico e riequilibrante nel nostro sistema nervoso.

Il momento migliore per assumere l’avena è la colazione, perfetta per accendere la mente anche nelle giornate più impegnative e stressanti.



[1] http://life.wired.it/news/salute/2012/03/20/12-alimenti-per-abbassare-il-colesterolo.html

[2] http://www.cure-naturali.it/avena/1577

[3] http://www.piusanipiubelli.it/alimentazione/alimenti/avena-benefici-per-colesterolo-stipsi-cuore.htm

[4] http://www.cure-naturali.it/avena/1577

Commenti

comments

Potrebbero interessarti anche questi articoli: