proprieta-della-vaniglia
,

Vaniglia, proprietà e profumo unici!

La vaniglia (Vanilla Planifolia) è un particolare tipo di orchidea, l’unica che produce frutti commestibili dall’uomo. Come di certo saprai, questi baccelli sono molto apprezzati per il loro inconfondibile aroma, ma sono anche dotati di molte proprietà interessanti.

Pianta di vaniglia, una storia lunga millenni

Oggi la vaniglia è diventata decisamente popolare ma tutto iniziò con gli Aztechi (la vaniglia è infatti originaria del Messico), popolazione sud americana che la utilizzava per aromatizzare la bevanda a base di cacao che consumavano molto.

Dal Messico poi la coltivazione di vaniglia si è sparsa in diverse zone del mondo.

Per la sua coltivazione è importante è che ci sia una temperatura costante tra i 21°C e i 31°C, piogge abbondanti e la giusta umidità.

Oggi troviamo, tra le varietà più pregiate:

  • Vaniglia Bourbon. Originaria del Madagascar, questa tipologia è la più pregiata tra tutte. La sua lavorazione infatti è molto complessa e contiene un’alta percentuale di vanillina, la sostanza che conferisce ai semini il caratteristico aroma;
  • Vaniglia di Tahiti. Ha un aroma delicato e dolce con interessanti note speziate;
  • Vaniglia dell’India. Ha un profumo speziato e un sapore che ricorda un po’ il cacao piccante. Ecco perché questa varietà è utilizzata anche per la preparazione di ricette salate.

Altra cosa importante da sapere sono i tempi. Dopo la semina occorrono infatti circa 3 anni prima che la pianta inizi a fiorire: la crescita continua per circa una decina d’anni, con una produzione di 80/100 baccelli all’anno.

pianta della vaniglia

I benefici delle vaniglia: oltre al profumo c’è di più!

La vaniglia oltre che donare alle tue ricette un aroma delicato, intrigante e irresistibile, ti fa anche bene! Questo perché:

  • Ha un’azione rilassante. L’aroma di vaniglia agisce in modo positivo sul nostro cervello, contribuendo ad alleviare lo stress;
  • È anche antiossidante. La vanillina è una sostanza molto particolare, un polifenolo con effetto antiossidante.

Ma come si lavora la vaniglia?

Quasi la totalità dei processi infatti si effettua ancora manualmente, dall’impollinazione all’essiccatura. Ma vediamo più nello specifico in cosa consiste.

  1. Per prima cosa i baccelli dell’orchidea vengono raccolti quando ancora non hanno raggiunto la piena maturazione e sono ancora un po’ verdi;
  2. I baccelli vengono poi immersi in acqua calda per alcuni minuti e chiusi in casse di legno per alcuni giorni, ad una temperatura di circa 50°C. Questo conferisce la colorazione bruna al baccello e libera le note aromatiche della vanillina;
  3. Nell’ultima fase i baccelli vengono essiccati e poi venduti.

La vaniglia esiste solo in baccelli?

Anche se questa è la tipologia di vaniglia che si usa di più, esistono diversi prodotti: la polvere, l’estratto, il profumo e l’olio essenziale.

Senti già nell’aria il dolce profumo di vaniglia? Prova allora i nostri Biscotti Farro Vaniglia Germinal BioJunior & Disney, deliziosi biscotti che combinano il gusto genuino del farro con l’inconfondibile profumo della vaniglia, perfetti per la colazione dei più piccini!

Commenti

comments