tipi-di-agrumi
,

Tipi di agrumi: li conosci davvero tutti?

Lo sapevi che oltre alle classiche arance, limoni e lime esistono anche moltissimi altri tipi di agrumi? Ognuno ha le sue caratteristiche, ma esistono molti elementi in comune: hanno un sapore generalmente acido e contengono importanti quantità di vitamine, tra cui la C.

Pronto? Vediamoli insieme!

Limone

Uno degli agrumi più amati e famosi al mondo. Ha un aroma inconfondibile e un’acidità apprezzatissima in cucina.

Lime

Il famoso agrume tropicale. È più piccolo del limone, verde e decisamente più dolce.

Arancia e arancia amara

Frutti noti per la loro quantità di vitamina A e C, utili a rafforzare le difese immunitarie.

Clementina

Agrume molto simile a un mandarino ma leggermente più dolce.

Mandarino

Più piccoli delle arance, i mandarini hanno un sapore decisamente particolare. Contengono inoltre più fibre e zuccheri rispetto alle clementine.

Pompelmo

Apprezzato soprattutto per la realizzazione di succhi, il pompelmo è un agrume originario dell’India Occidentale.

Bergamotto

È un agrume dalle fantastiche note aromatiche. Raramente viene usato fresco ed è la base di molte preparazioni, dagli infusi ai profumi.

bergamotto

Finger Lime

Uno degli agrumi più popolari del momento. Il motivo? Al suo interno troviamo tante piccole perle che racchiudo il succo: ecco perché è anche chiamato “caviale di limone“.

finger-lime

Kumquat

Il Kumquat, o anche mandarino cinese, è piccolo ma ha un sapore molto inteso. Solitamente si mangia intero, perché troppo piccolo per eliminare la buccia.

Kaffir Lime

Questo agrume lo conoscono davvero in pochi. Come aspetto presenta una scorza esterna verrucosa e non liscia come il lime. Il suo succo è troppo aspro per essere consumato fresco e si preferisce usarlo per dare freschezza ai piatti. Anche le sue foglie sono usate in cucina.

Pomelo

Il pomelo è il più antico agrume coltivato dall’uomo. Non ha una forma sferica ed è il più grande tra gli agrumi.

pomelo

Cedro

Il cedro è costituito per il 70% da buccia: ecco perché si usa per realizzare deliziosi canditi o bevande.

Calamondino

È un incrocio tra il mandarino e il kumquat. Anche se il frutto è commestibile, la pianta viene solitamente usata solo a scopo ornamentale.

Chinotto

Molti non sanno che il chinotto è un agrume. Il suo succo è molto amaro e acido e per questo si utilizza soprattutto per bevande, marmellate o sciroppi.

chinotto

Mapo

Il mapo è un incrocio tra il mandarino e il pompelmo. Il suo gusto è molto aspro, con qualche sentore di mandarino. All’esterno ha un colore verde (occhio a non scambiarlo con un lime) ma all’interno è di un meraviglioso arancione.

mapo

Mano di Buddha

Sicuramente l’agrume più strano di tutti. Ogni suoi spicchio si sviluppa come se fosse unico, portando alla formazione di piccoli “tentacoli”. La Mano di Buddha è una varietà di cedro composta interamente da buccia, quindi perfetta sia cruda che per la realizzazione di prodotti specifici, come i canditi.

mano-di-buddha

Visto quanti agrumi esistono? Per iniziare a scoprirli ti consigliamo il nostro tortino agrumi senza glutine, la soluzione ideale per vivere l’aroma inconfondibile degli agrumi e il gusto unico di una merenda sana e nutriente!

Commenti

comments